Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Lunedì 05 Dicembre 2016 - Ore 21:36


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
Banner A2A
LE REAZIONI
Le Acli: democrazia forte, ora servono le riforme
“Con una grande manifestazione di passione popolare, la democrazia italiana ha offerto un chiaro segnale di forza partecipativa”.  Il Presidente provinciale delle Acli bresciane Pierangelo Milesi fa sue le parole del Presidente nazionale Roberto Rossini, aggiungendo: “Magari diminuiscono le manifestazioni di piazza e le tessere dei partiti, ma si riscopre il valore del voto, gesto essenziale di ogni democrazia.” “Con la notevole affermazione del No - aggiungono Milesi e Rossini - rimane invariata la Costituzione; sono salvi il Cnel, la legislazione concorrente e il bicameralismo paritario. Eppure l’Italia - e noi lo abbiamo auspicato - necessita di riforme; ci auguriamo che quanto prima le forze politiche dialoghino per questo fine e riscoprano una passione riformista, magari pi&u

Commenti 4
lun 05 dic 2016, ore 17.04
LE REAZIONI
Beccalossi: Brescia capitale del no, ora centrodestra compatto
"Anche a Brescia e in tutta la sua provincia il 'no' ottiene un importante successo. Dal piccolo Comune di Irma, dove il 'no' raggiunge quasi il 76%, al capoluogo, che arriva vicino al 52%, la sconfitta del 'si' è stata schiacciante. Infatti, il nostro territorio, con oltre il 58% di 'no' risulta essere in Lombardia, insieme a Pavia, e solamente dietro Sondrio, la provincia con il risultato più alto. Renzi un po' maldestramente ha cercato di sfilare alla Lombardia competenze sulla sanità e sui trasporti, solo per citare due esempi eclatanti. Ma i bresciani, che sono sempre attenti e pronti a riconoscere ciò che vale, hanno prontamente respinto l'attacco dell'ormai ex premier". Lo afferma la bresciana Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio e Urbanistica, commentando il risul

Commenti 1
lun 05 dic 2016, ore 17.03
LE REAZIONI
Sivieri (Apindustria): referendum con messaggio politico, ora servono certezze
“La grande affluenza e l'enorme scarto tra il Sì e il No dimostrano che questo è stato anche un voto politico. Il Paese ha risposto in modo chiaro, ha manifestato un grande malumore per la situazione economica ma anche mostrato disaffezione non per la politica in sé ma per scelte e imposizioni dall'alto”. A dirlo è il Presidente Apindustria Brescia Douglas Sivieri. “Ora – continua - si apre una fase difficile ma è chiaro che l'epoca dei governi tecnici è finita e che bisogna uscire in tempi rapidi da questa fase di incertezza. Anche perché molti sono i nodi da sciogliere e tante riforme per rilanciare l'economia del Paese sono ancora da fare”.

Commenti
lun 05 dic 2016, ore 16.39
 
Renzi e il referendum costituzionale, il mio sì è critico
BRAGAGLIO di Claudio Bragaglio - Aderendo, nel gennaio 2016, al “ Comitato del Sì al Referendum”, promosso dal PD di S.Polo, mi erano ben chiare le implicazioni. Un “Sì critico”, il mio, non per dubbi, ma per motivazioni distanti da pregiudizi. Al punto da confermare il mio Sì “nonostante” gli argomenti di alcuni suoi sostenitori. Renzi e Boschi inclusi. Penso ad alcune loro improvvide posizioni. Che – anche per “moral suasion” di Napolitano e Mattarella - hanno registrato una virata quanto mai opportuna. Con l’ammissione di errori ed un cambio di direzione, per non porre a rischio l’esito referendario, prima immaginato invece come una marcia trionfale. Un “Sì critico”, accolto da opposte ed acide ironie. Per gli uni, un errore nella battaglia campale che traccia il solco al di qua ed al di là del renzismo. Per gli altri, il tentativo di bagnar le polveri delle cannonate co
 
Piazza Loggia, non fu una strage di Stato
Alfredo Bazoli di Alfredo Bazoli - Ho letto le motivazioni dell’ultima sentenza sulla strage di piazza loggia. Quella che condanna i due esponenti veneti di Ordine Nuovo imputati, Carlo Maria Maggi e Maurizio Tramonte. E sono rimasto colpito dalla capacità che ha avuto la Corte d’assise di Milano di ricomporre il puzzle degli indizi raccolti nella lunga inchiesta in un quadro convincente, coerente, lucido. Ciò è stato possibile per le tenacia inesausta degli inquirenti, e in particolare per una serie di elementi di prova raccolti anche negli ultimissimi anni, a processo in corso, che hanno consentito di superare anche gli ultimi residui dubbi. Manca ancora il giudizio finale della Cassazione, ma questa volta ho la convinzione che le acquisizioni e la ricostruzione operata dalla corte saranno in grado di superare anche l’ultimo vaglio di legittimità. Se così sarà, finalmente non solo noi familiari ma il nostro paese avrà una


(a.tortelli) Il centrodestra in città ha bisogno di una sferzata, deve superare i personalismi, unire le forze ed esprimere un candidato sindaco entro pochi mesi. Ripartendo dall'esperienza di Adriano Paroli. A lanciare l'appello è Mario Labolani, ex assessore ai Lavori pubblici del Comune di Brescia, oggi responsabile del Dipartimento regionale territorio di Fratelli d'Italia. Dopo la sconfitta elettorale e una parentesi lavorativa al Pirellone, Labolani ha cambiat
Opinioni
 
Lavoro, serve un nuovo statuto
Bonometti di Marco Bonometti* - Trovo sia interessante, almeno per qualche aspetto, l’opinione espressa sui giornali da Oriella Savoldi, membro della segreteria CGIL di Brescia. Voglio però sgombrare subito il campo da un errore che, a mio giudizio, Savoldi commette, e che potrebbe avere gravi conseguenze. Savoldi, infatti, mette insieme, sullo stesso piano, due concetti nettamente diversi: l’importanza e l’andamento dell’industria manifatturiera. E da lì parte con un commento satirico all’enfasi acritica a più voci che afferma di aver rilevato sul tema. Vorrei porre alla signora Savoldi, che fa parte di un importante organismo di un sindacato storico come la CGIL, una semplice domanda: lei mette in dubbio l’importanza dell’industria manifatturiera? Pongo la domanda in maniera molto semplice e diretta perché la questione è di rilevanza strategica non solo sul piano delle relazioni industriali, ma su quello ben pi&ugrav
 
Chagall e la polemica sulle grandi mostre
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - La mostra di Chagall mi pare sia striata da troppe polemiche. Si tratta ora di evitarne di nuove e di maneggiare con cura quelle già esistenti. Per il buon esito della mostra stessa. Ciò mi porta subito a dire che non m’avventuro sulle questioni tirate in ballo per eventuali interessi del Direttore Di Corato per Mostre, Cataloghi e Case editrici. Di questo risponderanno Piattaforma Civica dell’avv. Onofri e Centro Destra. Per quanto mi riguarda vorrei stare al merito, dicendo di condividere la scelta, seppur estemporanea, della mostra di Chagall, con Dario Fo. Ma, a differenza di altri, in piena coerenza con la mia precedente condivisione anche della proposta di Goldin. Penso infatti abbia ragione il prof. Vasco Frati quando osserva che “al di là delle cortine fumogene… si tratta d’un progetto che ripropone il metodo Goldin dell’iniziativa organizzata chiavi in mano”. Ha quindi senso rileggere la
 
L’abbattimento della Tintoretto e le procedure amministrative
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - Ho già motivato sulla Stampa locale la mia contrarietà all’abbattimento della Torre Tintoretto. Una vicenda complessa, ma ignorata oggi nel suo iter. Al punto da ritenere nuova la proposta avanzata da ‘Investire SGR’, quand’era già della Giunta Paroli. E contrastata dall’intero Centro Sinistra.  Mi preme qui richiamare un passaggio decisivo, già fondato motivo d’un esposto alla Corte dei Conti, predisposto da Mirko Lombardi, allora segretario cittadino di Sel. Siamo nel 2012, ed anche in ragione di quel possibile coinvolgimento della Magistratura Contabile, la Giunta Paroli e l’Aler abbandonarono la scelta dell’abbattimento per quella della vendita. La questione riguardava il danno patrimoniale derivante dall’abbattimento. Infatti un abbattimento è legittimo per vari motivi: insicurezza dello stabile, impossibilità di ristrutturazione (si pen














LA SVOLTA
Metro, il Tar dà ragione a Brescia. Girelli: la città deve avere più risorse
La questione della mancata contribuzione da parte di Regione Lombardia alla metropolitana di Brescia arriva ad una svolta. E' di poche ore fa la pronuncia del Tar di Brescia che, con l'ordinanza n. 785, del 23 novembre 2016, e depositata in data odierna, ha accolto provvisoriamente la domanda cautelare del Comune di Brescia contro i provvedimenti di Regione Lombardia disponendole di riesaminare i propri provvedimenti e di convocare, entro 30 giorni, una conferenza di servizi ad hoc con il Comune di Brescia, Brescia Mobilità e l'Agenzia del TPL. Soddisfatto il consigliere regionale del Pd Gian Antonio Girelli che in Regione più volte in questi anni aveva posto il tema ammonendo la Giunta a provvedere a questa anomalia che non trova casi analoghi sul territorio lombardo. "Il Tar da ragione al Comune di Bresci

Commenti
lun 05 dic 2016, ore 16.26
LE REAZIONI
Referendum, la soddisfazione di Galletti: un voto in difesa della Costituzione
“Un voto chiaro in difesa della Costituzione e per fare in modo che questa venga attuata nei suoi valori fondamentali, a partire dal lavoro e dalla riduzione delle disuguaglianze”. Così recita la nota inviata dal segretario della Cgil Damiano Galletti a commento del referendum costituzionale “Il dato di affluenza alle urne è sorprendente, - scrive Galletti - vicino a quello delle elezioni politiche. Dal risultato emerge in modo evidente un grande disagio sociale e una bocciatura chiara per le politiche di questo governo. È però anche importante ricordare che il voto è stato innanzitutto sulla Costituzione: gli italiani hanno detto in modo chiaro, un'altra volta, che a salti nel buio a colpi di maggioranza preferiscono la Carta nata dopo la Resistenza. Dopo un risultato del

Commenti 2
lun 05 dic 2016, ore 15.46
LE REAZIONI
Lacquaniti (Pd): il popolo si è espresso, ma ora temo vuoto di potere e intolleranza
“Ha vinto il no. Il popolo si è espresso”. E' del deputato Pd Luigi Lacquaniti la prima nota a caldo sul referendum costituzionale: un'analisi impietosa sugli effetti pratici del risultato elettorale. Così conclude la nota, di cui riportiamo il testo integrale: “Vuoti di potere, ingovernabilità sono ostacoli al superamento definitivo della crisi economica che ci stavamo lasciando alle spalle e possono esser premesse per il prevalere in Europa delle forze dell’austerity e dell’intolleranza”. ECCO IL TESTO INTEGRALE Il popolo si è espresso: ha vinto il NO alle riforme costituzionali, nulla cambia. Nessuna riduzione al numero dei parlamentari. Nessuna riduzione dei tempi dell’attività legislativa. Nessuna riduzione dei costi della politica. Nessuna intr

Commenti 6
lun 05 dic 2016, ore 10.51
IL CASO
Desenzano, nella notte vandali in azione all'interno della sede Pd
Nella notte tra sabato e domenica 4 dicembre, agendo protetti dal buio, ignoti hanno scavalcato la cancellata della sede del Pd di Desenzano, sono penetrati nel cortile e hanno devastato tutto il materiale depositato: manifesti stracciati, bandiere fatte a pezzi, aste e supporti spezzati, piegati e resi inutilizzabili. Non è il primo atto vandalico subito dai Democratici di Desenzano: di recente, in campagna referendaria, i manifesti del SI sono stati strappati da tutti i tabelloni elettorali della città gardesana. A quanto pare qualcuno proprio non riesce a reggere il confronto sulle idee, e pensa di poter supplire con azioni illegali e violente. “Nel ribadire la condanna più ferma e la mia solidarietà al circolo PD di Desenzano – spiega in una nota il deputato Pd Luigi Lacquaniti - sotto

Commenti 8
dom 04 dic 2016, ore 14.52
AMBIENTE
Ospitaletto, ok del Cipe allo spostamento dei tralicci di Lovernato. Sarnico: soddisfatto
Con la seduta del 1 dicembre 2016, il CIPE – Comitato interministeriale per la programmazione economica – ha approvato l'atteso progetto definitivo di spostamento delle linee aeree elettriche (tralicci) della società Terna in località Lovernato/Ospitaletto nell’ambito del Collegamento autostradale Brescia-Milano (BreBeMi). Per il sindaco Giovanni Battista Sarnico: "Il risultato dell'impegno dell'amministrazione di questi ultimi anni, a difesa del territorio e per restituire il parco pubblico di Lovernato alla collettività". I lavori, dal costo totale di un milione e 500mila euro, saranno a carico di Cepav, Brebemi e Terna e dovrebbero essere effettuati la prossima estate. Continua il sindaco Sarnico, impegnato in prima persona in molti viaggi a Roma per seguire direttamente tut

Commenti
dom 04 dic 2016, ore 11.54
MILANO-BRESCIA
Martedì torna il Consiglio regionale. All'ordine del giorno Question time e mozioni
Interventi per risolvere le criticità del ponte di barche di Torre dell'Oglio in provincia di Mantova (primo firmatario Andrea Fiasconaro del Movimento 5 Stelle); contributi per l'installazione di impianti di depurazione per le aziende commerciali e artigianali che utilizzano forni a legna (primo firmatario Lino Fossati della Lista Maroni); estensione per il Corecom delle funzioni di conciliazione stragiudiziale anche nel settore energia e gas (primo firmatario Donatella Martinazzoli della Lega Nord). Sono alcune delle mozioni al centro della seduta di Consiglio regionale che il Presidente Raffaele Cattaneo ha convocato per martedì 6 dicembre dalle 10 alle 20. L'ordine del giorno, oltre a interpellanze e question time, prevede la discussione di altre mozioni: la distinzione tra pesca professionale e quella dei b

Commenti
dom 04 dic 2016, ore 11.16
SI CAMBIA?
Referendum costituzionale, 922mila bresciani alle urne. Si vota fino alle 23
Sono 922mila i bresciani (450mila uomini e 472mila donne) che da questa mattina alle 7 sono chiamati ad esprimersi sul referendum costituzionale. Un appuntamento che, in qualsiasi caso, avrà un impatto fortissimo sulla vita politica e istituzionale del Paese. Il quesito recita: “Approvate voi il testo della legge costituzionale concernente “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione” approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?”. Rispondendo il Sì la riforma voluta dal governo entrerà in vigore con la fine del bicameralismo perfetto

Commenti 7
dom 04 dic 2016, ore 10.57
VERSO IL VOTO
Sul Pirellone compare scritta luminosa che invita a votare No. Ed è polemica
E' polemica per la scritta luminosa “No” comparsa intorno alle 19 sulla facciata di Palazzo Pirelli a Milano. Come noto, la sede della Regione viene spesso utilizzata per mandare messaggi luminosi, ottenuti lasciando accese le luci di alcuni uffici. Ma stavolta, pare, il messaggio non era autorizzato.“Si tratta di un'iniziativa ne' promossa nè autorizzata dalla Presidenza della Giunta”, ha fatto sapere una nota di Regione Lombardia, “sono in corso verifiche per accertare la responsabilità di chi ha violato la legge sulla par condicio, che la Presidenza ha sempre rigorosamente rispettato”. E poche ore dopo sono arrivate anche le prese di distanza di alcuni esponenti della giunta, a partire dal presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo. "Condanno fermamente questa iniziati

Commenti 8
sab 03 dic 2016, ore 11.05
IL CASO
Montichiari, Beccalossi no a zone franche per gli immigrati
"Resto allibita nell'apprendere che pur di creare campi profughi il ministero dell'Interno non si preoccupi neppure di verificare che le strutture individuate posseggano i requisiti 'minimi'. Ringrazio quindi il direttore generale dell'ATS di Brescia, Carmelo Scarcella, per essersi messo immediatamente a disposizione per verificare se nell'ex Caserma Serini di Montichiari esistono le condizioni igienico-sanitarie per ospitare i 130 profughi indicati dalla Prefettura e dal ministro Alfano". Lo afferma Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio e Urbanistica, prendendo atto della risposta del direttore Scarcella che, interpellato dal sindaco di Montichiari, si e' detto pronto a effettuare i controlli igienico-sanitari riguardanti la struttura collocata nei pressi dell'aeroporto bresciano. APPPELLO AD ALFANO

Commenti 7
ven 02 dic 2016, ore 16.54
ROMA-MILANO-BRESCIA
Parolini: via libera a investimenti sulle strade bresciane per 130 milioni
“Dalla firma del Patto per la Lombardia al via libera degli investimenti infrastrutturali per oltre 130 milioni euro sul territorio bresciano il passo è stato brevissimo, un risultato importantissimo frutto di un lavoro incessante che porterà finalmente alla realizzazione di due interventi molto attesi”. Così Mauro Parolini, assessore allo Sviluppo economico commentando gli esiti della riunione del Comitato interministeriale per la programmazione economica (CIPE), che nella serata di ieri ha approvato i finanziamenti per strade e mobilità previsti del Patto per la Lombardia. Tra gli interventi risultano anche 70 milioni di euro per la realizzazione del raddoppio delle gallerie di Gargnano sulla gardesana occidentale (ss 45 bis) e 60 per la variante di Edolo (ss42 del Tonale e della Men

Commenti 2
ven 02 dic 2016, ore 15.50
VERSO IL VOTO
Referendum, Morgano e Girelli (Pd) lanciano l'appello per il sì
In vista del voto referendario di domenica 4 dicembre l’eurodeputato PD On. Luigi Morgano e il Consigliere Regionale Gian Antonio Girelli lanciano un appello al voto per il SI’. On. Luigi Morgano: “Il vittoria del Si al referendum ha un significato che va oltre i confini italiani. Come giustamente ha richiamato più volte il Presidente del consiglio Matteo Renzi, la vittoria del SI’ rafforza la struttura delle istituzioni garantendo maggiore solidità democratica e di governo. È evidente che rendere l’Italia più autorevole ha un effetto importante sugli equilibri europei. Soprattutto quando si ha la necessità di negoziare condizioni economico finanziarie migliori o di far valere la propria voce e le proprie posizioni. Sul fronte italiano l’ampio dibattito e

Commenti 3
gio 01 dic 2016, ore 19.31
LA POLEMICA
Manerbio, corsi di arabo a scuola. Rolfi (Lega) all'attacco: integrazione al rovescio
“Vista la situazione dell’immigrazione a Manerbio il dirigente scolastico della scuola superiore Pascal ha deciso di portarsi avanti e, con molta lungimiranza, anziché far insegnare l’italiano agli stranieri per favorirne l’integrazione, preferisce istituire corsi di lingua araba per i ragazzi italiani, magari perché a breve saranno loro a doversi integrare.” È il commento di Fabio Rolfi, vice capogruppo della Lega Nord al Pirellone in merito all’istituzione di un corso serale di lingua araba presso l’Istituto di Istruzione Superiore B. Pascal di Manerbio.  “C’è poi da approfondire – prosegue l’esponente del Carroccio – a quale titolo un’associazione che gestisce un ‘centro culturale islamico’, che non mi

Commenti 20
gio 01 dic 2016, ore 15.30
I DATI
Bordonali (Lega) denuncia: a Brescia 3 profughi su 4 sono comuni clandestini
“Le priorità del governo italiano sono ormai chiare: favorire l’arrivo di immigrati e destinare risorse alle cooperative per l’accoglienza di clandestini, mettendo in secondo piano famiglie italiane, stranieri regolari e fragilità già presenti sul nostro territorio”. Queste le parole di Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia. “L’undici per cento delle famiglie bresciane residenti nel capoluogo versa in condizioni di povertà e ben quattro su dieci di vulnerabilità. Se ci sono risorse economiche vanno date a loro, non a chi arriva sui barconi” aggiunge Bordonali citando i dati del report elaborato dall’Università degli studi di Brescia, Comune di Brescia e Fondazione della Comun

Commenti 57
gio 01 dic 2016, ore 10.18
L'OPINIONE
Gli ingegneri? Vengano al tavolo per costruire una Brescia più smart
di Laura Castelletti - Ho letto con piacere quanto riportato sulla stampa in merito all’incontro tenutosi lunedì 21 novembre presso la sede dell’Ordine degli Ingegneri (impegni istituzionali presi precedentemente non mi hanno permesso di partecipare all’incontro) a proposito di iniziative che possano rendere la nostra città ancora più smart di quanto già è, come riconoscono e validano le diverse classifiche nazionali in merito. Mi fa soprattutto piacere che venga sottolineata la necessità di procedere coesi su un percorso comune per il bene della città e la forza del territorio. Condivido. È proprio su questo approccio “a sistema” che si sviluppa l’Agenda Digitale Brescia 2030 (pubblicata sul portale open data del Comune: www.dati.comu

Commenti 18
mer 30 nov 2016, ore 17.26
PROVINCIA
Broletto, avanti con la Casa dei Comuni di Mottinelli. Referendum permettendo
Il voto si terrà l'8 gennaio. E in discussione non c'è il presidente Pier Luigi Mottinelli che, secondo quanto stabilisce la legge Del Rio, starà in carica per altri due anni. Ma la composizione del consiglio di amministratori locali che lo sosterrà nell'azione di governo. Che rimarrà finalizzata a fare del Broletto la “casa dei Comuni”. A fare il punto della situazione ci hanno pensato ieri Mottinelli e la sua squadra, che oggi va dal Partito democratico a Forza Italia in virtù dell'accordo con il partito guidato da Alessandro Mattinzoli, attuale vicepresidente dell'ente. Un patto che ha tenuto (il 90 per cento delle delibere sono arrivate all'unanimità, come ha ricordato Mottinelli), che ha superato le difficoltà di Bilancio (meno 47 milioni da Roma) e che

Commenti 17
mer 30 nov 2016, ore 16.45
IL CASO
Beccalossi attacca: clandestini da espellere come i terroristi
"L'espulsione resta la soluzione migliore. Sono sempre piu' convinta che con questa gente vadano usate le misure estreme, le maniere forti. E non puo' esserci provvedimento migliore che rispedirli a casa loro. Una linea che andrebbe attuata non solo per i terroristi o potenziali terroristi, ma anche per i finti profughi. Quegli immigrati che, nella lingua italiana, vengono definiti clandestini". Lo afferma Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta' metropolitana,  delegata dal presidente Maroni a porre in essere tutte le azioni utili a contrastare il radicalismo islamico, commentando la notizia dell'espulsione dall'Italia di Gaffur Dibrani, 24enne di Fiesse arrestato dalla Digos di Brescia con l'accusa di apologia del terrorismo, poi scarcerato dal Tribunale de

Commenti 13
mer 30 nov 2016, ore 16.03
POLEMICHE
Pedonalizzazione corso Zanardelli, l'Ugl risponde a Manzoni
Il sindacato dei ferrotranvierei Ugl non ci sta e risponde alle parole dell'assessore ai Trasporti del Comune di Brescia Federico Manzoni sulla presunta pericolosità della pedonalizzazione di corso Zanardelli. "Riteniamo imbarazzante la giustificazione dei fatti dell'assessore Manzoni e non il sacrosanto diritto a richiedere l'intervento e un incontro con il Prefetto - fanno sapere in una nota -. Siamo stati accusati di strumentalizzare, quando invece non hanno rispetto delle osservazioni dei rappresentanti dei lavoratori". Secondo quanto sostiene il sindacato, il segretario provinciale Ugl Salvatore Riccio il 25 novembre aveva chiesto lumi all'assessore sulla questione del nuovo percorso, viste le lamentele del personale viaggiante di BresciaTrasporti SpA, dove le stesse Rsu e commissione turni parte sindacale. &quo

Commenti 3
mer 30 nov 2016, ore 10.07
LA SVOLTA
Referendum, Coldiretti si schiera: speriamo nel sì al nuovo impianto costituzionale
Fa discutere l'ultima mail inviata da Coldiretti ai propri associati, che – tra le righe – dà la propria benedizione alla riforma costituzionale che domenica sarà al vaglio degli elettori. Nella breve mail, infatti, il presidente nazionale Moncalvo (ricordiamo che uno dei suoi vice è il bresciano Ettore Prandini) cita i risultati raggiunti: “ragguardevoli sia sotto il profilo delle quantità, che dal punto di vista dei grandi spartiacque normativi messi in campo dal Governo”. Quindi l'endorsement: “Noi desideriamo che questa impronta legata alla velocità, alla certezza sui tempi, alla responsabilità trovi una conferma anche grazie al possibile nuovo impianto Costituzionale a disposizione del Paese, per una forte spinta alla competitività delle nostr

Commenti 13
mar 29 nov 2016, ore 16.39
REGIONE
Beccalossi, troppe moschee abusive in Lombardia, avvisato il Prefetto
"La sicurezza dei cittadini si conferma priorità del presidente Maroni. Oggi la Giunta ha approvato un provvedimento che ribadisce la libera circolazione degli appartenenti alle Forze dell'ordine sui mezzi del Trasporto pubblico locale e ha fatto il punto sulle criticità emerse dalla mappatura dai luoghi di culto islamici presenti in Lombardia". Lo dice Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio e Città Metropolitana. "Il quadro emerso dalla mappatura - prosegue Viviana Beccalossi - evidenzia tutti i nostri dubbi, ovvero che molti dei cosiddetti centri culturali islamici non sono altro che moschee non conformi alla legge regionale sulle attrezzature religiose. Valuteremo, per quanto di nostra competenza, come potrà essere posto rimedio a questa situazione di illegalità

Commenti 2
mar 29 nov 2016, ore 10.01
REFERENDUM
Manifesti per il Sì strappati Chiari, il Comitato accusa la Lega
Nella notte tra sabato 26 e domenica 27 novembre sono stati strappati dai tabelloni elettorali tutti i manifesti del sì affissi a Chiari in vista delReferendum. Il clima diventa sempre più teso in vista della consultazione di domenica 4 dicembre. Già la settimana precedente alcuni esponenti politici locali guidati dal consigliere della Lega Campodonico - fanno sapere dal Comitato per il Sì - hanno tentato di limitare gli spazi di presenza per il Si sostenendo la bizzarra tesi che i manifesti del Si apposti sugli spazi del Si fossero illegittimi.  Tra il venerdì e il sabato i manifesti del Sì sono stati parzialmente coperti da pecette anonime con la scritta “abusivi” e le foto subito postate in Facebook dallo stesso Campodonico. E poi tutti i manifesti sono stati strappati. Il Comi

Commenti
mar 29 nov 2016, ore 09.46
PARTITI
Colpo di scena nell'Udc bresciana: Mantelli nominato commissario provinciale
“Un unico schieramento di centrodestra, unito e compatto, per dire no alla riforma costituzionale e per concorrere insieme alle prossime elezioni provinciali”. E' questo l'obiettivo dichiarato dell'ex assessore provinciale Giampaolo Mantelli, neo “Commissario provinciale straordinario” dell'Udc di Brescia. Una nomina arrivata direttamente da Lorenzo Cesa per “dare il via ad una nuova stagione politica e riorganizzare il Partito, proiettandolo verso un nuovo Congresso nazionale”.  “La mia scelta - ha spiegato Cesa - è ricaduta su Mantelli uomo politico di consolidata esperienza politica e amministrativa e dall'alto valore personale come dimostrato in questi anni”.  Una scelta che farà discutere, perché Mantelli prende ufficialmente il posto di Gia

Commenti 9
lun 28 nov 2016, ore 19.56
LA POLEMICA
Corso Zanardelli, Manzoni assicura: nessun pericolo per i pedoni, lo dicono i tecnici
La pedonalizzazione di Corso Zanardelli non mette a rischio la sicurezza di chi passeggia. Ad assicurarlo è l'assessore alla Mobilità del Comune di Brescia Federico Manzoni, che - interpellato da BsNews - risponde in maniera ferma ai dubbi sollevati questa mattina dal sindacato Ugl. Secondo la sigla sindacale l'intersezione tra Corso Zanardelli, Corso Magenta, via Mazzini e via San Martino della Battaglia metterebbe a rischio l'incolumità dei pedoni perché i bus provenienti da via San Martino avrebbero dei punti senza visuale nella svolta per per Corso Magenta. Una circostanza che avrebbe portato anche il comandante dei vigili, inizialmente, ad esprimere parere negativo. Ma Manzoni non ci sta. “Trovo inaccettabile che si metta in dubbio la serietà delle procedure adottate”, rib

Commenti 4
lun 28 nov 2016, ore 19.45
DAL BROLETTO
Tre nuovi punti Inps in Valcamonica
Da dicembre 2016 si darà avvio nei Centri per l'Impiego di Edolo, Breno e Darfo Boario Terme ai Punti Cliente di Servizio INPS (PCS), ossia sportelli che garantiscono servizi INPS di prima accoglienza e servizi a ciclo chiuso che erogano, secondo logiche di “tempo reale”, quei prodotti e servizi che hanno un impatto immediato sul bisogno dell’utente. Viene così data attuazione alla Convenzione stipulata tra la Provincia di Brescia e la Direzione Regionale dell'INPS e diventano operativi tre nuovi Punti Cliente di Servizio INPS presso i quali sarà possibile ottenere: - Estratto contributivo (visualizzazione e stampa del certificato che riporta, suddivisi per anno, i dati contributivi registrati negli archivi dell’INPS); - Pagamenti prestazioni (visualizzazione e stampa dell’es

Commenti
lun 28 nov 2016, ore 13.55
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Rivolete il Bigio in piazza Vittoria?
SI
NO
NON SO

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
21:07 ma per cortesia
05 dic - Vai alla news »
Ma mi facciano il piacere!!! Le ACLI bresciane erano per il SI...avete perso anche voi, almeno il silenzio...
20:46 @sandro
05 dic - Vai alla news »
Caro sandro, che un giovane debba accettare una riforma che limita la volonta' popolare e la democrazia solo per risparmiare cambiando la ca
20:37 @Sandro
05 dic - Vai alla news »
Tranquillo, quella di ieri è la vittoria soprattutto dei pentastellati e lo sanno bene in tanti. Il voto massiccio, oggi come domani, viene
20:29 stradivarius
05 dic - Vai alla news »
E invece noi ci auguriamo che i governi futuri in primis dichiarino e vincano una guerra senza quartiere all'evasione fiscale e contributiva
20:08 RISCHI
05 dic - Vai alla news »
Se avesse vinto il SI avremmo visto titoloni a lettere cubitali sugli italiani favorevoli a questa politica dell'immigrazione e dell'accog
20:05 @paolino
05 dic - Vai alla news »
Beh se è per quello ieri nell'ufficio sud del Comune un tizio si è presentato per ritirare il documento elettorale con questa frase: " so ch
19:54 considerazione
05 dic - Vai alla news »
Qualcuno lo sosterra' questo governo di scopo. Sara' il solito pd e i traditori del pdl tipo alfano? Il tutto naturalmente con la solita com
19:42 Sandro
05 dic - Vai alla news »
Se " nessuno si lancerà in avventure per la riforma della Costituzione " continueremo ad avere troppi senatori e troppo costosi, enti inutil
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...