Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.     Ho capito     Maggiori informazioni



Venerdì 30 Settembre 2016 - Ore 13:41


Cronaca Nera Politica Società Economia Mobilità Ambiente Cultura Sport Curiose Interviste
Citta' ed hinterlandBassa brescianaFranciacorta e SebinoGarda e ValtenesiVal SabbiaVal TrompiaVal CamonicaRegione Lombardia
ROMA-BRESCIA
I cinquestelle presentano un'interrogazione per tutelare i 2.500 ambulanti bresciani
In mattinata il deputato Claudio Cominardi ha depositato con i colleghi M5S bresciani (Claudio Cominardi, Tatiana Basilio, Dino Alberti, Vito Crimi e Giorgio Sorial) un'interrogazione parlamentare a tutela dei 2.500 ambulanti presenti nella provincia di Brescia, dove i mercati sono circa 200 per un totale di ben 6.000 piazzole. DI SEGUITO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO Le ragioni e le richieste di coloro che, anche da Brescia, hanno deciso di prendere parte alla manifestazione di Roma - si legge in una nota - sono assolutamente condivisibili. L'applicazione della Direttiva Bolkestein agli ambulanti dev'essere considerata una pura assurdità. Per questo il nostro collega Ivan Della Valle ha già presentato una risoluzione e una specifica proposta di legge.  La Direttiva ha per oggetto le modalità di uti

Commenti 16
mer 28 set 2016, ore 16.05
TRASPORTI
Renzi a Brescia il 10 dicembre per inaugurare la stazione dell'Alta Velocità
Matteo Renzi sarà a Brescia il 10 dicembre per inaugurare la stazione dell'alta velocità. Il presidente lo ha dichiarato mercoledì mattina nel corso della presentazione del piano industriale delle Ferrovie dello Stato. "Tutti pensavano che, come i vecchi politici di professione, l'avrei inaugurata il 3 dicembre, il giorno prima del referendum. E invece no. Evitiamo gli show e andiamo avanti per singoli interventi. La stazione permetterà collegamenti fra Brescia e Milano di 31 minuti, il tempo necessario per percorrere i 58 km di Tav. 

Commenti 7
mer 28 set 2016, ore 13.14
MILANO-BRESCIA
Nuovo bando per gli ambulanti del mercato di Brescia
Comune di Brescia e Regione Lombardia hanno finanziato un nuovo bando in favore dei commercianti ambulanti del mercato cittadino. Questo secondo bando, dopo il primo già evaso a marzo 2016, finanzia progetti di qualificazione estetica delle strutture di vendita (acquisto nuovi tendaggi, acquisto nuovi banchi di vendita, ecc.) e interventi per il miglioramento delle strutture al fine di ottenere standard di servizio più elevati. Si possono ottenere contributi fino a 3.000 euro fino ad un massimo del 70% delle spese sostenute. Le domande vanno presentate entro il 16 dicembre all'ufficio Protocollo.COMUNICATO STAMPA INTEGRALE Comune di Brescia e Regione Lombardia annunciano l’apertura del secondo bando a favore degli ambulanti titolari di posteggio nel mercato del sabato “Emporium”. Due le linee di i

Commenti
mer 28 set 2016, ore 10.40
 
Renzi e il referendum costituzionale, il mio sì è critico
BRAGAGLIO di Claudio Bragaglio - Aderendo, nel gennaio 2016, al “ Comitato del Sì al Referendum”, promosso dal PD di S.Polo, mi erano ben chiare le implicazioni. Un “Sì critico”, il mio, non per dubbi, ma per motivazioni distanti da pregiudizi. Al punto da confermare il mio Sì “nonostante” gli argomenti di alcuni suoi sostenitori. Renzi e Boschi inclusi. Penso ad alcune loro improvvide posizioni. Che – anche per “moral suasion” di Napolitano e Mattarella - hanno registrato una virata quanto mai opportuna. Con l’ammissione di errori ed un cambio di direzione, per non porre a rischio l’esito referendario, prima immaginato invece come una marcia trionfale. Un “Sì critico”, accolto da opposte ed acide ironie. Per gli uni, un errore nella battaglia campale che traccia il solco al di qua ed al di là del renzismo. Per gli altri, il tentativo di bagnar le polveri delle cannonate co
 
Piazza Loggia, non fu una strage di Stato
Alfredo Bazoli di Alfredo Bazoli - Ho letto le motivazioni dell’ultima sentenza sulla strage di piazza loggia. Quella che condanna i due esponenti veneti di Ordine Nuovo imputati, Carlo Maria Maggi e Maurizio Tramonte. E sono rimasto colpito dalla capacità che ha avuto la Corte d’assise di Milano di ricomporre il puzzle degli indizi raccolti nella lunga inchiesta in un quadro convincente, coerente, lucido. Ciò è stato possibile per le tenacia inesausta degli inquirenti, e in particolare per una serie di elementi di prova raccolti anche negli ultimissimi anni, a processo in corso, che hanno consentito di superare anche gli ultimi residui dubbi. Manca ancora il giudizio finale della Cassazione, ma questa volta ho la convinzione che le acquisizioni e la ricostruzione operata dalla corte saranno in grado di superare anche l’ultimo vaglio di legittimità. Se così sarà, finalmente non solo noi familiari ma il nostro paese avrà una


(a.tortelli) Il centrodestra in città ha bisogno di una sferzata, deve superare i personalismi, unire le forze ed esprimere un candidato sindaco entro pochi mesi. Ripartendo dall'esperienza di Adriano Paroli. A lanciare l'appello è Mario Labolani, ex assessore ai Lavori pubblici del Comune di Brescia, oggi responsabile del Dipartimento regionale territorio di Fratelli d'Italia. Dopo la sconfitta elettorale e una parentesi lavorativa al Pirellone, Labolani ha cambiat
Opinioni
 
Lavoro, serve un nuovo statuto
Bonometti di Marco Bonometti* - Trovo sia interessante, almeno per qualche aspetto, l’opinione espressa sui giornali da Oriella Savoldi, membro della segreteria CGIL di Brescia. Voglio però sgombrare subito il campo da un errore che, a mio giudizio, Savoldi commette, e che potrebbe avere gravi conseguenze. Savoldi, infatti, mette insieme, sullo stesso piano, due concetti nettamente diversi: l’importanza e l’andamento dell’industria manifatturiera. E da lì parte con un commento satirico all’enfasi acritica a più voci che afferma di aver rilevato sul tema. Vorrei porre alla signora Savoldi, che fa parte di un importante organismo di un sindacato storico come la CGIL, una semplice domanda: lei mette in dubbio l’importanza dell’industria manifatturiera? Pongo la domanda in maniera molto semplice e diretta perché la questione è di rilevanza strategica non solo sul piano delle relazioni industriali, ma su quello ben pi&ugrav
 
Chagall e la polemica sulle grandi mostre
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - La mostra di Chagall mi pare sia striata da troppe polemiche. Si tratta ora di evitarne di nuove e di maneggiare con cura quelle già esistenti. Per il buon esito della mostra stessa. Ciò mi porta subito a dire che non m’avventuro sulle questioni tirate in ballo per eventuali interessi del Direttore Di Corato per Mostre, Cataloghi e Case editrici. Di questo risponderanno Piattaforma Civica dell’avv. Onofri e Centro Destra. Per quanto mi riguarda vorrei stare al merito, dicendo di condividere la scelta, seppur estemporanea, della mostra di Chagall, con Dario Fo. Ma, a differenza di altri, in piena coerenza con la mia precedente condivisione anche della proposta di Goldin. Penso infatti abbia ragione il prof. Vasco Frati quando osserva che “al di là delle cortine fumogene… si tratta d’un progetto che ripropone il metodo Goldin dell’iniziativa organizzata chiavi in mano”. Ha quindi senso rileggere la
 
L’abbattimento della Tintoretto e le procedure amministrative
Bragaglio di Claudio Bragaglio* - Ho già motivato sulla Stampa locale la mia contrarietà all’abbattimento della Torre Tintoretto. Una vicenda complessa, ma ignorata oggi nel suo iter. Al punto da ritenere nuova la proposta avanzata da ‘Investire SGR’, quand’era già della Giunta Paroli. E contrastata dall’intero Centro Sinistra.  Mi preme qui richiamare un passaggio decisivo, già fondato motivo d’un esposto alla Corte dei Conti, predisposto da Mirko Lombardi, allora segretario cittadino di Sel. Siamo nel 2012, ed anche in ragione di quel possibile coinvolgimento della Magistratura Contabile, la Giunta Paroli e l’Aler abbandonarono la scelta dell’abbattimento per quella della vendita. La questione riguardava il danno patrimoniale derivante dall’abbattimento. Infatti un abbattimento è legittimo per vari motivi: insicurezza dello stabile, impossibilità di ristrutturazione (si pen














SAN POLO
La torre Tintoretto va abbattuta, ma il sindaco Del Bono dice no
Cassa Depositi e Prestiti preme per far cadere la torre Tintoretto. Secondo Cdp la struttura va completamente demolita per non vanificare il progetto di recupero a cui si lavora da tempo, come riporta il quotidiano Bresciaoggi. Alcune settimane fa anche Investire Immobiliare Sgr, la società che gestisce il Fondo immobiliare di Lombardia di cui Cdp è sottoscrittrice, aveva inviato una nota con un analogo contenuto. La torre va abbattuta.Secondo Cdp e Investire una ristrutturazione totale dell'immobile sarebbe un percorso troppo oneroso, e mancherebbero in cassa 4 milioni di euro per completare quell'operazione. La demolizione, invece, garantirebbe un corretto riutilizzo degli spazi. Dalla Loggia, però, non arrivano cenni positivi in tal senso, la posizione del sindaco infatti è sempre stata contraria all'a

Commenti 2
mar 27 set 2016, ore 12.09
FACOLTA' DI ECONOMIA
Università, mercoledì si discute di Costituzione e sistema elettorale
Proseguono nell'Ateneo bresciano le iniziative di approfondimento sulla riforma della costituzione che prossimamente sarà sottoposta a referendum popolare; iniziative che sono rivolte non solo agli studenti ma anche a tutti coloro che desiderano informarsi e partecipare al dibattito, sul metodo e sul merito, della sua formulazione e approvazione. Così, dopo l’incontro della scorsa settimana con Gustavo Zagrebelsky, presidente emerito della Corte Costituzionale, organizzato da Lorenzo Spadacini in collaborazione con i docenti bresciani di diritto costituzionale, mercoledì 28 settembre, presso l’Aula Magna di Economia in Via San Faustino 74/B, si terrà un convegno dedicato al raffronto fra le differenti posizioni sui termini della riforma della costituzione nella sua ineludibile interazione c

Commenti 2
lun 26 set 2016, ore 18.38
MILANO-BRESCIA
Trasporti, Beccalossi: grazie alla Regione 40 nuovi bus per Brescia
"Un'importante novità per il servizio di trasporti della provincia di Brescia. Sono infatti in arrivo fondi che consentiranno l’acquisto di circa 40-45 nuovi autobus. Un'iniziativa che va nel segno del miglioramento del servizio pubblico ma anche della tutela dell'ambiente". Così Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio commenta l'approvazione della delibera della Giunta Maroni che prevede lo stanziamento di 31,5 milioni di euro per il rinnovo di 300 autobus alle agenzie del trasporto pubblico locale di cui fanno parte le amministrazioni locali della Lombardia. "Questa iniziativa - aggiunge Viviana Beccalossi – permetterà di ammodernare il parco autobus circolante nella nostra provincia. La proposta del presidente Maroni ha, fra l'altro, il vantaggio di puntare su mezzi

Commenti 1
lun 26 set 2016, ore 15.48
MILANO-BRESCIA
Martedì 27 settembre seduta di Consiglio regionale: si parla di scuole e di bilancio
Il Consiglio regionale convocato dal Presidente Raffaele Cattaneo nella giornata di martedì 27 settembre dalle ore 10 alle ore 20, si aprirà con una serie di nomine che riguardano la designazione di due Consiglieri regionali nella Commissione consultiva del Garante per l'infanzia e l'adolescenza, di un componente del Comitato paritetico per le servitù militari (Comipar) e di un componente nella Consulta degli ordini e collegi professionali. Seguiranno gli esami dei progetti di legge sul riordino delle attuali normative in materia di politiche culturali (relatore Luca Ferrazzi, Lista Maroni); sul mutamento dei confini tra i Comuni di Clusone e Piario, in provincia di Bergamo (relatrice Silvana Santisi, Lega Nord); la ratifica dell'intesa tra Lombardia e Emilia Romagna per la tutela e la vigilanza sui consorzi

Commenti
lun 26 set 2016, ore 11.05
ECONOMIA
Stefana, bando a vuoto. Sel: preoccupazione e vicinanza alle famiglie
Con una nota la Federazione provinciale SEL-Sinistra Italiana di Brescia, sottolinea di aver accolto con grande preoccupazione la notizia dell’esito nullo del bando per la cessione del sito di via Bologna della Stefana s.p.a. di Nave. “Rinnoviamo la nostra vicinanza ai lavoratori e alle loro famiglie - si legge nel comunicato firmato da Simone Zuin - non possiamo accettare che due anni di lotte e sacrifici si concludano con la procedura di mobilità e con lettere di licenziamento. Auspichiamo che nei prossimi giorni gli industriali bresciani, e non, decidano di investire in questa realtà economica, con grandi potenzialità, e non facciano definitivamente fallire un'azienda storica come la Stefana. E’ importante che tutte le Istituzioni si facciano carico della situazione, dando risposte concre

Commenti 4
sab 24 set 2016, ore 08.39
IL CASO
Rovato condannato per discriminazione, il Pd: 11mila euro buttati per colpa del sindaco
Durante il consiglio comunale di ieri, a Rovato, il capogruppo del Pd Angelo Bergomi ha attaccato la maggioranza per la decisione di fare ricorso in appello dopo la condanna subita dal Comune per discriminazione a causa dell’incremento ingiustificato dei costi di segreteria per il certificato di idoneità alloggiativa. Bergomi ha chiesto in particolare quanto sia costata la pubblicazione dell’ordinanza di condanna sul quotidiano “Libero” del 09/08/2016, spesa che il segretario comunale ha quantificato in 1.200 euro. A questi vanno aggiunti circa 8mila euro di spese legali a cui il Tribunale ha condannato Rovato con Pontoglio. Infine di 1.872 euro è l’onorario dell’avvocato incaricato dal Comune di Rovato. “Una pagliacciata costata già oltre 11mila euro senza contare

Commenti 20
ven 23 set 2016, ore 15.33
L'APPUNTAMENTO
In città torna Supernova: quattro giorni dedicati a tecnologia e ambiente
Dal 29 settembre al 2 ottobre, Brescia si trasformerà in una città-propulsore di innovazione, futuro, idee e tecnologia grazie alla terza edizione del Festival Supernova ideato da Talent Garden, la più grande comunità fisica in Europa per talenti del digitale, con il supporto del main sponsor UBI Banca e il contributo del Comune di Brescia e dell’Università degli Studi di Brescia, dell’Associazione Industriale Bresciana e di A2A Smart City. L'evento è stato presentato questo pomeriggio durante una conferenza stampa a cui erano presenti il vero animatore dell'iniziativa, il giovane Lorenzo Maternini, il sindaco di Brescia Emilio Del Bono (che, nel suo intervento, ha sottolineato come con l'iniziativa Brescia stia facendo sistema e indicato con orgoglio la Leonessa tra le città

Commenti
gio 22 set 2016, ore 19.00
M5S
Giornalisti precari, interrogazione da Brescia al parlamento con i grillini
Con una nota i deputati di Brescia del Movimento 5 Stelle sottolineano di aver presentato un'interrogazione sulla situazione dei giornalisti precari in tutto il Paese, partendo proprio dalla Leonessa. A Brescia, si legge, i giornalisti pubblicisti sono 831, e con i professionisti si supera il migliaio. Sette su dieci sono autonomi. Il 40 per cento dei freelance non percepisce reddito, dei restanti il 70 per cento non arriva a 10mila euro al mese. ECCO IL TESTO INTEGRALE DEL COMUNICATO Il M5S ha a cuore l'informazione libera e indipendente, non condizionata da gruppi di interesse politici, economici, finanziari. Allo stesso modo ritiene che la qualità dell'informazione dipenda fortemente dalle condizioni materiali ed economiche dei giornalisti, spesso costretti a lavorare per pochi euro “a pezzo” o persino grati

Commenti 2
gio 22 set 2016, ore 08.49
IL CASO
Stranieri discriminati, Rovato e Pontoglio fanno ricorso. La Cgil: politica coi soldi dei cittadini
Nei giorni scorsi i Comuni di Pontoglio e di Rovato hanno deliberato il ricorso in appello contro l'ordinanza del 19 luglio scorso con la quale erano stato condannati per condotta discriminatoria in quanto avevano aumentato in modo eccessivo i diritti di segreteria per il certificato di idoneità alloggiativa. «Attendiamo fiduciosi anche l'esito del secondo grado - afferma in una nota Damiano Galletti, segretario generale della Camera del Lavoro di Brescia -. Spiace dover ribadire che in provincia di Brescia ci sono ancora amministrazioni publiche impegnate a condurre campagne ideologiche di partito con i soldi della colelttività. In primo grado le amministrazioni hanno già dovuto pagare avvocati, spese legali e pubblicazioni su quotidiani nazionali il testo della sentenza. Evidentemente, non soddisfatte

Commenti 8
mer 21 set 2016, ore 16.35
MILANO-BRESCIA
Rolfi (Lega): Lombardia contraria ad Alta velocità in città
Il Pirellone ha approvato un Ordine del giorno al “Programma Regionale Mobilità e Trasporti in cui di fatto dice no al passaggio dell'Alta velocità a Brescia.” Nel merito è intervenuto il vice capogruppo della Lega Nord e firmatario, Fabio Rolfi. ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO “L’approvazione di questo Ordine del Giorno – spiega Rolfi – impegna la Giunta lombarda ad attivarsi presso le sedi istituzionali opportune per salvaguardare la pianificazione infrastrutturale in essere, che prevede lo shunt dell’Alta Velocità in direzione Montichiari, evitando l’attraversamento della Città, come caldeggiato recentemente dall’AD di Ferrovie dello Stato Mazzoncini.  Se questa operazione si realizzasse causerebbe a Brescia gravi danni che la vivibili

Commenti 1
mer 21 set 2016, ore 08.30
IL CASO
Profughi, l'assessore Bordonali all'attacco: in Lombardia non c'è più posto
"I dati ufficiali del Viminale fotografano una situazione fuori controllo: le commissioni hanno respinto con formula piena il 64 per cento delle richieste d'asilo analizzate a livello nazionale da gennaio ad agosto del 2016, ben 38.329 su 60.021. A questi numeri vanno aggiunte le decine di migliaia di irregolari che arrivano in Italia senza nemmeno presentare richiesta d'asilo. Quante di queste persone sono state rimpatriate?". Questa la domanda che Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia, pone al Governo citando i dati del Viminale sull'immigrazione."In Lombardia  - aggiunge Bordonali - abbiamo sfondato quota 21.000 richiedenti asilo ospitati, 21.085 per la precisione. Questi numeri escludono le migliaia di clandestini che bivaccano nelle stazioni

Commenti 9
mer 21 set 2016, ore 08.14
LOGGIA
Successione di Ungari, il Pd si compatta: la candidata è Laura Parenza
Il Gruppo Consiliare del Partito Democratico ha deciso di porre all'attenzione del Consiglio Comunale la candidatura di Laura Parenza per la elezione del nuovo Presidente. Una decisione, sottolinea il capogruppo Fabio Capra in una nota, presa all'unanimità. “Laura Parenza – si legge nel comunicato - unisce esperienza e competenza, che il Consiglio ha potuto apprezzare nelle occasioni nelle quali, da Consigliere anziano, ha sostituito Giuseppe Ungari. Allo stesso modo, come presidente della Commissione Commercio, Laura Parenza ha saputo conquistarsi la stima dei commissari conducendo i lavori con competenza e rigore. Doti che riteniamo una garanzia per tutto il Consiglio Comunale. Un rinnovato ringraziamento – conclude la nota - al Consigliere Giuseppe Ungari che per tre anni ha presieduto i lavori del C

Commenti 10
mar 20 set 2016, ore 18.01
IL COMMENTO
200mila euro al Ctb, Rolfi: Lombardia investe nella cultura di qualità
Con una nota, il consigliere regionale della Lega Nord, Fabio Rolfi sottolinea il risultato dei 200mila euro assegnati dalla Regione Lombardia al Ctb. “Grazie a un emendamento al Bilancio approvato a luglio, firmato anche dal sottoscritto, questi fondi erano stati accantonati per il Teatro Stabile di Brescia. La Regione dimostra che, nonostante i tempi di ristrettezze economiche dovute principalmente ai tagli operati dal Governo Renzi, si continua a investire nella cultura di qualità e nelle eccellenze artistiche dei territorio. “ “Il CTB, con le sue produzioni e i molti attori che nel corso degli anni hanno prestato la loro opera, dà lustro alla Città di Brescia e alla Lombardia; certamente merita di essere tutelato e valorizzato. I fondi messi a disposizioni rappresentano – conclude Fabio Rolfi – una boccata d’ossigeno importa

Commenti
mar 20 set 2016, ore 17.49
MILANO-BRESCIA
Piano regionale di mobilità, il Pd vota no. Girelli: Brescia snobbata
Il Partito democratico ha votato No al Piano regionale mobilità e trasporti approvato nel pomeriggio di oggi in Consiglio regionale. Il consigliere regionale del Pd Gian Antonio Girelli ne spiega le motivazioni. "Il Prmt, così come pensato dalla Giunta, è un piano che non fa scelte e si limita a elencare delle questioni senza indicare strategie, priorità e risorse – dichiara -. E’ una mappatura dell’esistente e non un piano strategico con una visione del futuro di questa regione. La Giunta progetta nuove autostrade per 315 chilometri ma dimentica di puntare su interventi tecnologici e infrastrutturali sul trasporto ferroviario. Per di più leggendo il documento si ha la sensazione che si snobbi ancora una volta la Lombardia orientale e si guardi solamente allo sviluppo di

Commenti
mar 20 set 2016, ore 17.41
IL CASO
Aib, blitz del Magazzino 47 per protestare contro i rapporti Brescia-Turchia
Blitz degli antagonisti - dopo le 16 - nella sede dell'Associazione Industriali Bresciani in via Cefalonia 60. Un'azione di protesta promossa dal centro sociale Magazzino 47 e dall'Associazione Diritti per tutti - così si legge in una nota - “contro gli importanti rapporti commerciali di import-export (promossi e agevolati anche dall'AIB) tra le aziende bresciane e la Turchia, paese governato da un dittatore islamista che appoggia gli jihadisti dello Stato Islamico, massacra il popolo curdo e migliaia di civili, arresta giornalisti dell'opposizione mentre stringe accordi con l'UE sulla gestione, repressiva, della cosiddetta emergenza migranti”. Gli antagonisti, intorno alle 17, hanno anche convocato una conferenza stampa per presentare la manifestazione nazionale a sostegno del popolo curdo, che si ter

Commenti
mar 20 set 2016, ore 17.22
MILANO-BRESCIA
Rolfi (Lega Nord): comunità educative, la Regione adegui le tariffe al resto del Paese
"Abbiamo voluto ascoltare le comunità educative lombarde, durante la seduta della commissione odierna, che hanno espresso il loro 'grido di dolore' sul loro stato attuale." Questo il commento di Fabio Rolfi, presidente della Commissione Sanità di Palazzo Pirelli. "Le tariffe riconosciute da Regione Lombardia - spiega Rolfi - per le prestazioni educative e riabilitative sulle dipendenze, sia materiali, come l'alcol e le droghe, che immateriali, come il gioco d'azzardo patologico, sono fra le più basse d'Italia. In alcuni casi addirittura la metà rispetto a quelle praticate in altre regioni del Paese." "La commissione ha riconosciuto il grande lavoro che viene svolto in Lombardia da queste comunità, capaci di prevenire in molti casi i trattamenti ospedalieri. Si tratta

Commenti 1
lun 19 set 2016, ore 18.55
LE DICHIARAZIONI
Maroni: via le minacce di Equitalia, aiuteremo chi è in difficoltà
"Nei confronti degli evasori nessuna pietà, ma di fronte alla cosiddetta morosità incolpevole, tutta l'attenzione e l'ascolto che finora non ci sono stati". Riassume cosi' il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni lo spirito del cambiamento voluto e introdotto con la "cancellazione" di Equitalia, per la riscossione dei tributi regionali dovuti, a margine della conferenza stampa dopo la seduta di Giunta regionale. PRIMA CITTADINI, POI CONTRIBUENTI - "Importante è il nuovo approccio che noi come Regione vogliamo garantire ai cittadini - ha ribadito -, che sono anche contribuenti: parte un sistema che tiene conto del fatto che, prima di essere un contribuente, tu sei un cittadino e hai tutti i diritti che hanno i cittadini". FISCO DAL VOLTO UMANO - "Ora gestiamo noi

Commenti 2
lun 19 set 2016, ore 16.02
LA POLEMICA
Alta velocità in città, la Lega Nord dice no
La Lega Nord dice no al passaggio dell'Alta velocità a Brescia. A ribadirlo sono stati i rappresentanti del Carroccio che hanno voluto fare un presidio simbolico nella zona di via Maggi, quella interessata dall'allargamento della rete ferroviaria. Tra i motivi del no leghista, come sottolineato dal consigliere regionale Fabio Rolfi il fatto che “decine di famiglie dovrebbero lasciare la casa, acquistata con sacrifici e mutui, e diverse attività economiche che potrebbero essere costrette a chiudere”, senza dimenticare i disagi dovuti ai “treni merci che sfrecciano per la città a 150 chilometri all’ora”. La Lega, in particolare, sottolinea il proprio sostegno al progetto dello shunt di Montichiari, che permetterebbe anche di valorizzare l'aeroporto D'Annunzio. Sulla stessa linea il c

Commenti
lun 19 set 2016, ore 11.37
LE REAZIONI
Divieto di burqa a Rovato, il Pd all'attacco: è soltanto propaganda
Iniziative “assolutamente inutili, buone solo per andare sul giornale”. Con queste parole il Pd rovatese guidato da Emiliano Andreoli attacca l'amministrazione e la Lega dopo la decisione di affiggere in uffici e scuole cartelli che vietano l'ingresso alle donne con il volto coperto da burqa e niqab. DI SEGUITO IL TESTO DEL COMUNICATO “Le leggi dello Stato si rispettano. E' un'ovvietà. Essere riconoscibili di fronte a un controllo è doveroso non solo perchè lo dica una la legge. Altrettanto ovvia è la strumentalità che sta dietro l'affissione di questi cartelli da parte degli amministratori leghisti rovatesi. Davvero vogliono farci credere che la sicurezza nei luoghi pubblici passi dall'affissione di un cartello? Davvero credono che questa iniziativa serva ad evitare deriv

Commenti 17
lun 19 set 2016, ore 10.53
ROMA-BRESCIA
L'ex sindaco Corsini: cari amici, non toglietemi il saluto ma al referendum voterò no
“Cara amica, caro amico, mi permetto di sottoporre alla tua attenzione il documento con il quale, unitamente ad un gruppo di senatori e deputati del partito democratico, rendiamo pubblica la nostra decisione di votare no in occasione del prossimo referendum costituzionale. Mi rendo perfettamente conto che si tratta di una scelta che può suscitare e susciterà discussioni, polemiche e controversie. Una scelta che per quanto mi riguarda è tutta ed esclusivamente legata ad un giudizio sul merito della riforma. Da parte mia non interromperò certamente l'amicizia con quante o quanti non vorranno condividerla e spero che così avvenga da parte vostra”. Con queste parole - messe nero su bianco in una mail inviara ad amici e sostenitori - l'ex sindaco di Brescia (e senatore Pd) Paolo Corsini

Commenti 31
lun 19 set 2016, ore 10.33
PARTITI
Idv riparte con il tesseramento anche a Brescia
L'Italia dei valori - nonostante da tempo sia fuori dalle istituzioni bresciane - non è morta, e riparte con il tesseramento.La segreteria nazionale del partito fondato da Antonio di Pietro e oggi guidato da Ivan Rota ha deliberato l'avvio della fase congressuale con l'obiettivo di restituire slancio all’azione politica e, nel contempo, rinnovare gli organismi dirigenti del partito. Il tesseramento (che si può effettuare collegandosi al sito www.italiadeivalori.it) si concluderà il 30 settembre. Il congresso regionale dell'Idv della Lombardia e di Brescia si terrà entro la prima settimana di novembre.

Commenti
dom 18 set 2016, ore 16.21
IL CASO
Loggia, Ungari: confermo le dimissioni, per coerenza
Giuseppe Ungari non torna sui propri passi. Il presidente del consiglio comunale di Brescia, con una nota, ha confermato le dimissioni dall'incarico per ragioni personali. “Ho ricevuto da parte del sindaco e dei capigruppo di maggioranza l’invito a proseguire nell’incarico. Pur esprimendo riconoscenza, ho ritenuto più giusto confermare le dimissioni. Una rinuncia non priva di fatica ma dettata dalla convinzione che la politica necessiti di gesti, anche laddove poco condivisi, fermi e coerenti”. Parole che lasciano intendere come le “ragioni personali” della scelta non siano fortunatamente da ricondurre a motivazioni gravi. Tra le motivazioni più plausibili – nonostante sull'argomento viga il massimo riserbo – ci sarebbe secondo alcuni il lavoro di Ungari come insegnate

Commenti 12
dom 18 set 2016, ore 16.13
IL CASO
Rovato, arrivano i cartelli con divieto di burqa in scuole e uffici
Le polemiche, ancora una volta, non mancheranno. L'amministrazione comunale di Rovato guidata da Tiziano Belotti, infatti, ha fatto affiggere in tutti gli edifici pubblici di sua competenza un cartello di divieto d'accesso con il volto coperto, come previsto dall'Art. 5 della Legge 22 maggio 1975, n. 152: “E' vietato l'uso di caschi protettivi, o di qualunque altro mezzo atto a rendere difficoltoso il riconoscimento della persona, in luogo pubblico o aperto al pubblico, senza giustificato motivo”. Una iniziativa fortemente voluta dal Carroccio. “Nulla di nuovo quindi. - si legge sul sito della sezione Locale della Lega - Si tratta solo di ribadire molto chiaramente quello che stabilisce una legge nazionale. Riteniamo che per prima cosa si debba garantire la massima sicurezza nei luoghi pubblici e pensiamo che q

Commenti 17
dom 18 set 2016, ore 15.45
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Youtube Fai di bsnews.it la tua pagina iniziale Feed Rss Contatti Chi Siamo

Registrazione | Cosa puoi fare col sito
Sondaggio
Come giudica il lavoro del sindaco di Brescia Emilio Del Bono?
Buono / Molto buono
Positivo
Sufficiente
Non molto positivo
Cattivo / Molto cattivo
Non so

Ha fatto tanto
Ha fatto poco
Ha fatto abbastanza

Sondaggi del mese

Ultimi commenti
12:26 Tangerine
30 set - Vai alla news »
ecco un'altra grande iniziativa del tentenna
12:22 Tangerine
30 set - Vai alla news »
Un articolo scritto come uno scolaretto… Il punto due suggerimenti ai commercianti che non tiene conto della realtà del commercio. Fallo tu
12:12 ???
30 set - Vai alla news »
Che opposizione poi fate in Europa se dai vostri rappresentanti si sente dire che sono d'accordo per la distribuzione dei sedicenti profughi
11:59 DELINQUENTI
30 set - Vai alla news »
Per chi votano non lo sappiamo e non ci interessa. Una cosa è certa. Sono dei delinquenti bresciani al pari di altri bresciani ( pochi per f
11:35 Dolunay 2009
30 set - Vai alla news »
Ci sarò anche io, Sonia Cividati!
10:36 ???
30 set - Vai alla news »
Va benissimo il monitoraggio dei luoghi di culto ma anche bloccare come ha deciso il Congresso Americano l'ingresso di Siriani e non solo,
09:26 @Vivien
30 set - Vai alla news »
Se mai la beca el cicio, visti gli stipendi in regione, no?
09:25 @@Ladroni
30 set - Vai alla news »
Perchè dici che votano lega? Sarebbe come dire: chi crede ancora che il pd lotti e voglia risolvere il problema dell'evasione è un idiota, q
Commenti in evidenza
Pubblicità elettorale


Twitta usando @bsnewsit

IN EVIDENZA
Il libro bresciano: una comparsa di successo nell'Italia dei mediocri
Parla di quell'Italia in cui gli uomini senza virtù vengono sistematicamente premiati "La Comparsa" (Gam editore), romanzo di debutto del giornalista bresciano Andrea Tortelli (Bsnews.it)e in vendita da febbraio - al prezzo di 10 euro - nelle librerie bresciane*. Un'operetta che fa ridere e fa riflettere, con forti elementi di critica sociale e qualche tocco di teatro, in cui si narra la biografia immaginaria di Agazio Sanguedolce, siciliano trasferito a Roma che nella
Entra nella rubrica
12 News - Il Mensile
12 Mesi - Il Mensile
Fan Facebook
Link suggerito
- Regione Lombardia - Consiglio
- Regione Lombardia - Consiglieri
- Economia e Finanza a Brescia
Consiglio regionale
- La più grande comunità italiana di giornalisti sui social
- Notizie economiche su Brescia e provincia
- Parco Natura Viva, divertimento in mezzo al verde
- Cerchi un'auto? Ecco l'offerta dell'anno.
- Social network, Facebook, Twitter etc
- Social media, web 2.0, comunicazione, ebook e altro





       
PUBBLICITA' | REG. TRIB. BRESCIA 41/2008 DEL 15 SETTEMBRE 2008...